Gli arresti preventivi hanno il sapore acido dell'olio di ricino di vecchia memoria. L'Europa ed i suoi stati componenti hanno il dovere etico e morale di condannare e sanzionare questi rigurgiti di nazifascismo: la libertà di parola e di opinione sono diritti sacrosanti e come tali devono essere difesi e tutelati in qualunque sede istituzionale