il problema esiste certamente, ma lo si vuole affrontare da parte di politici e media compiacenti con metodi inutili, crudeli e cinici, lasciando cioè queste persone in balia di guerre e persecuzioni perchè è troppo scomodo affrontare il vero nocciolo del problema. E' come fare guerre spietate ai coltelli assassini e non alle mani che li tengono in pugno. Concordo quindi con quanto dici Claudia, non si possono non guardare feroci assassini che noi armiamo con mercati legali o illegali o che guardiamo armare restando indifferenti. E' il momento di pretendere le verità e chiedere che vengano adottate pesanti sanzioni a chi è il vero artefice di questi drammi.