ClaudiaZuncheddu.net

Esplodono le fogne al Sant'Elia

Purtroppo non è una novità che il quartiere popolare di Sant’Elia si inondi non solo di acqua in occasione delle normali piogge, ma anche di materiale fognario.
L’area interessata, a questo deplorevole e cronico problema, oltre alla zona diPiazza Falchi, è anche il sito in prossimità del “complesso” Palazzo Gariazzo n° 6 della Via Schiavazzi.

In seguito alle piogge di sabato e domenica (17 e 18 Febbraio 2006 - NdR) il sistema fognario, di collaudata inefficienza, ha tracimato con materiali maleodoranti e inquinanti in tutta l’area pubblica prospiciente il complesso medesimo. 
A distanza di giorni, la grande fogna a cielo aperto, è popolata da piccioni e di gabbiani. 
Dopo aver sollecitato ripetutamente il Comune di CagliariAbbanoaArea (ex IACP) affinché intervenissero per sanare questa cloaca, i cittadini si sono sentiti “scaricati” con banali e pretestuose... 
...scuse dagli enti sopraelencati e responsabili, in parti diverse, della manutenzione e del decoro degli impianti fognari e idraulici del quartiere.

Leggi tutto...

Foiso Fois e il

Artista sardo di respiro internazionale e illustre protagonista del dibattito culturale della seconda metà del ‘900, Foiso Fois continua a far discutere. Dopo trent’anni la sua pittura, profondamente laica e realista è vittima di una nuova ondata oscurantista, conservatrice e restauratrice ispirata da un certo mondo ecclesiastico. Una sorta di “revanscismo” religioso e di integralismo crea disorientamento e confusione nel sentire religioso di alcune fasce della popolazione.

L’arte profondamente libertaria e laica del celebre maestro, e come tale religiosamente... 
...[div align="justify"]rispettosa del sentire altrui, non può essere in nessun caso “banalizzata” con una cornice di una foto nel giorno di nozze. 
Nello stesso mondo cattolico c’è chi comprende e apprezza lo spirito dell’artista e troverà all’opera un posto degno della sua grandezza, per essere ammirata e non necessariamente all’interno di una chiesa. 

Claudia Zuncheddu

Consigliera Psd’Az

 31163(1)

Norme e tutela dellle minoranze linguistiche

Consiglio Comunale di Cagliari 
Ordine del Giorno 
Per l’applicazione nel Comune di Cagliari della Legge 15 dicembre 1999 n. 482 
“Norme a tutela delle minoranze linguistiche e storiche” 


Premesso che: 
la Legge Regionale 15/10/1997, n. 26 “Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna” ha riconosciuto la pari dignità della lingua sarda e della lingua italiana in quanto il c.1 dell’art. 2 di tale legge recita che la Regione “…assume come beni fondamentali da valorizzare la lingua sarda – riconoscendole pari dignità rispetto... 
...[div align="justify"]alla lingua italiana… ”; 

I diritti linguistici delle minoranze venivano, a suo tempo, elusi etichettando come dialettianziché come lingue, tutti gli idiomi minoritari che non godevano della tutela di uno stato confinante dell’Italia (in pratica, tutte le lingue minoritarie meno il francese, il tedesco e lo sloveno, la cui tutela è stata garantita da trattati internazionali); 

L’uso spregiudicato delle arbitrarie definizioni di lingua e dialetto è altresì servito ad aggirare l’articolo della Costituzione che prevede la tutela delle minoranze linguistiche.

Leggi tutto...

Le bancarelle di Piazza Yenne

Al sig. Sindaco dott. Emilio Floris 
All’Assessore alle Attività Produttive Luciano Collu 

                                                   INTERROGAZIONE 
                  CHE FINE HANNO FATTO LE “BANCARELLE” DI PIAZZA YENNE? 

I lavori di rifacimento della Piazza Yenne, nati nei primi anni ’90 non come opera di arredo urbano, ma come opera di urbanizzazione atta al rifacimento del sistema fognario, reti telefoniche e impianti elettrici, sono stati alla base dello smantellamento dell’attività di un grosso nucleo di bancarelle che operava, ormai tradizionalmente da decenni in quel sito della città, caratterizzando anche da un punto di vista economico il tessuto sociale del quartiere. 
Al termine dei lavori nella piazza i “bancarellari” ne sono stati esclusi e la mancanza di spazi alternativi, ha portato prima a una... 
...[div align="justify"]dispersione e successivamente alla scomparsa di queste attività. 
Alla luce delle gravi ripercussioni economiche, con il crollo di un’economia che garantiva la sopravvivenza a numerose decine di famiglie cagliaritane 

                                                          CHIEDO 

Leggi tutto...

Newsletter

Ricevi le ultime news direttamente sulla tua casella di posta elettronica. Iscriviti alla newsletter:
Firma la petizione!
Firma la petizione!

Attività

loader

Ultimi Commenti

  • Chiara Serra di S.M... ha scritto Leggi tutto
    Bellissime frasi ,sono d'ac... 7 days ago
  • Chiara Serra di S.M... ha scritto Leggi tutto
    Bellissimo ,sono d'accordo 7 days ago
  • Mariella ha scritto Leggi tutto
    I Signori della giunta non ... 16 days ago
  • alberto. al lupo al ... ha scritto Leggi tutto
    Il terrorismo non deve mai ... 1 month ago
  • Maria ha scritto Leggi tutto
    Condivido il pensiero della... 1 month ago

Archivio News

Dai il tuo contributo Azalai on-line (indicare il decimale con il punto)

Importo devoluto: